Polpette filanti di patate e zucchine

Questo post è stato letto845volte!

www.unacuocaimprovvisata.altervista.org

Uno sfizioso finger food con un cuore di mozzarella, perfetto per arricchire un pranzo di primavera. Leggere, buone e saporite, potete cuocerle al forno oppure friggerle in padella, e il risultato sarà comunque irresistibile!

Ingredienti

500 g di patate 

200 g di zucchine

30 g di parmigiano grattugiato 

2 uova

Basilico q.b.

1 pizzico di sale

Pangrattato q.b.

Mozzarella q.b.

Per l’impanatura

Pangrattato q.b.

Farina di Mais q.b.

1 pizzico di sale

2 uova

Procedimento

Lavate le patate e mettetele in una pentola con dell’acqua a temperatura ambiente. Portate ad ebollizione e lasciate cuocere fino a quando saranno diventate morbide (dovrete attraversarle facilmente con uno stecchino). Una volta cotte, pelate le patate e passatele nello schiacciapatate, poi lasciatele freddare per qualche minuto su una teglia allargando le patate schiacciate, in modo da far asciugare tutta la loro umidità.

Lavate e spuntate le zucchine, poi grattatele aiutandovi con una grattugia a fori grossi.

Tritate il basilico e tagliate a tocchetti la mozzarella.

Mettete le zucchine grattate in una ciotola capiente, unite le patate, 2 uova intere, il parmigiano grattugiato, il basilico, 2 cucchiai di pangrattato e salate. Quindi mescolate per bene creando un impasto omogeneo.

Prendere una cucchiaiata di impasto, appiattitelo nel palmo della mano, mettete un pezzetto di mozzarella al centro, coprite con dell’altro impasto e lavoratelo cercando di ottenere dei cilindri che passerete leggermente sul mix di pangrattato e farina di mais aggiustato di sale, tuffateli nell’uovo sbattuto leggermente salato e poi rotolateli ancora nel mix di pangrattato e farina di mais aggiustato di sale.

Ripetete l’operazione fino ad esaurire l’impasto.

Adagiate i cilindri di zucchine e patate all’interno di una teglia rivestita con della carta da forno, ungeteli con un filo di olio evo e cuocete in forno caldo, a 180 gradi per circa 20 minuti, o fino a quando avranno assunto un bel colore dorato.

Puoi seguire le mie ricette anche su Facebook e Google+

Lascia un commento

*