Pollo ripieno alla boscaiola

Questo post è stato letto292volte!

La carne di pollo, in poche mosse, può diventare un piatto succulento, adattissimo anche ai giorni di festa, e questa ricetta, elaborata quanto basta, con un ripieno di funghi e salsiccia si presenta davvero ricca e gustosa.

Ingredienti

1 pollo già disossato da circa 1,5 kg (il mio era già stato pulito dal macellaio e privato delle interiora)

125 g di salsiccia fresca

125 g di carne macinata di vitellone

300 g di funghi

2 fette di pane casereccio ammollato nel latte

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 uovo intero

Sale q.b.

Olio evo q.b.

1 spicchio d’aglio

Prezzemolo q.b.

Noce moscata q.b.

1 mazzetto di erbe aromatiche

2 bicchieri di vino bianco

500 ml di brodo di carne

Procedimento

Pulite i funghi, poi tagliateli a fettine sottili.

In una padella, versate un filo di olio evo, unite l’aglio sminuzzato e poi i funghi. Lasciate cuocere a fuoco moderato con il coperchio. A metà cottura scoprite il tegame e lasciate andare a fiamma vivace fino a quando l’acqua formata si sarà quasi del tutto asciugata.  A cottura quasi ultimata, aggiustate di sale, aggiungete il prezzemolo tritato, abbassate la fiamma e ultimate la cottura con il coperchio mezzo aperto fino a far evaporare l’acqua di vegetazione.

Lasciateli raffreddare, poi sminuzzateli.

Trasferite i funghi all’interno di una ciotola, aggiungete la salsiccia privata del budello e spezzettata, la carne macinata, il pane raffermo ammollato in precedenza nel latte e ben strizzato, l’uovo, il formaggio grattugiato.

Quindi insaporite con il sale, un pizzico di noce moscata, e mescolate fino ad ottenere un composto compatto.

Fiammeggiate il pollo eliminando eventuali residui di piumaggio, poi sciacquatelo per bene e infine asciugatelo con carta assorbente da cucina.

Farcite la carne, aiutandovi con un cucchiaio, con il ripieno appena preparato e infine cucite con ago e filo l’apertura per impedire che la farcia fuoriesca.

Tritate le erbe aromatiche e trasferitele all’interno di una ciotola. Unite una noce di burro fuso e insaporite con un pizzico di sale. Bucherellate con una forchetta la pelle del pollo e massaggiatela con l’intingolo appena preparato.

Ungete una pirofila con un filo di olio evo, adagiate sopra il pollo e lasciate rosolare in forno già caldo a 200 gradi per dieci minuti. poi sfumate con il vino bianco.

Abbassate la temperatura a 180°, bagnate il pollo con un mestolo di brodo di carne e continuate la cottura per circa 1 ora e mezza.

Se gradite, unite delle patate tagliate a dadini, insaporite con del sale aromatizzato.

E se il pollo dovesse risultare troppo asciutto, continuate ad irrorarlo con il brodo, in questo modo otterrete un pollo dalla carne succosa e tenerissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.