Fettuccine verdi

Questo post è stato letto309volte!

www.unacuocaimprovvisata.altervista.org

Una gustosa e colorata alternativa alle classiche fettuccine, che nella versione agli spinaci sono ideali per le preparazioni in bianco.

Ingredienti

70 g di spinaci 

320 g di farina 0

1 uovo da 60 g

1 tuorlo

1 cucchiaio di olio evo

Procedimento

Eliminate le foglie sciupate e le parti più dure degli spinaci, poi lavateli accuratamente sotto l’acqua corrente. Quindi metteteli all’interno di un tegame, pressandoli con le mani, e senza aggiungere nient’altro lasciateli cuocere per pochi minuti nell’acqua di cottura che pian piano rilasceranno. 

A cottura ultimata, scolate gli spinaci, strizzateli per bene e lasciateli raffreddare. Poi sminuzzateli con un minipimer.

In un’ampia ciotola (o in una impastatrice) mettete la farina, fate un incavo al centro e aggiungete l’uovo, il tuorlo e l’olio evo. Iniziate a lavorare. Poi unite gli spinaci sminuzzati e lavorate l’impasto, unendo della farina se dovesse risultare appiccicoso.

Formate una palla, coprite la pasta con della pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Una volta riposato, riprendere l’impasto, tagliatene un pezzetto con il tarocco, avendo cura di conservare la pasta restante nella pellicola per non farla seccare, quindi infarinate il primo pezzetto di pasta e tiratela con la macchina sfogliatrice al massimo spessore, poi ripiegate i due lembi della sfoglia verso il centro per conferire una forma più regolare, quindi infarinatela leggermente e ripassatela tra i rulli, proseguite in questo modo più volte fino ad arrivare allo spessore di 2/3 millimetri. Adagiate la sfoglia ottenuta sulla spianatoia infarinata, pareggiate con un tarocco (o un coltello) le estremità per rendere regolare la pasta. Prendete una prima sfoglia, ripiegate un lembo fino a due terzi circa e poi iniziate ad arrotolare creando un rotolino molto piatto, tenendo la chiusura verso l’alto. Tagliate il rotolo di pasta a fettine di 5 mm di spessore. Prendete le fettuccine dalle estremità e stendetele sulla mano, quindi adagiatele sulla spianatoia leggermente infarinata. Proseguite fino a terminare tutto l’impasto.

Per la congelazione riponete su un vassoio i nidi di pasta ben distanziati e poi metteteli in congelatore per farli indurire un paio d’ore. Quando saranno ben induriti, metteteli in sacchetti gelo e riponeteli nuovamente in congelatore. Quando li dovrete utilizzare lessateli direttamente da congelati in acqua bollente e procedete come da ricetta.

Puoi seguire le mie ricette anche su Facebook e Google+

Precedente Ravioli ripieni di rucola e stracchino Successivo Calamarata rivisitata

Lascia un commento

*