Olive a Scabecciu

Questo post è stato letto15292volte!

www.unacuocaimprovvisata.altervista.org
www.unacuocaimprovvisata.altervista.org

Le Olive a Scabecciu sono un’antica ricetta tradizionale sarda diffusa in tutta la regione. Sono facili da preparare e hanno un gusto forte e deciso ma stuzzicante, sono un ottimo antipasto piccante che si accompagna bene a prosciutto, cardi sottolio, e formaggio. Sono ottime anche da sole, e se le accompagnate con un po’ di pane e vino fresco, non vi fermate più..

Ingredienti

olive mature delle varietà Tonda di Cagliari
olio evo q.b.
olio di semi q.b.
aceto di vino bianco q.b.
aglio q.b.
prezzemolo q.b.
sale q.b.
acqua q.b.

Procedimento

Incidete le olive sulla drupa longitudinalmente in tre punti con un coltello dalla lama sottile, poi immergetele sotto sale marino per circa una settimana. E’ preferibile adagiarle sopra un colino, in maniera che il liquido amaro non ristagni.

Trascorsa la settimana, lavatele sotto l’acqua fredda in modo da eliminare il sale, poi in una pentola capiente, mettete a bollire dell’acqua e, quando la temperatura avrà raggiunto i 90°, spegnete il fuoco e immergete le olive finché l’acqua si sarà raffreddata.

Dopodiché le olive sono pronte per essere condite. Scolatele e immergetele in una parte di olio (50% di evo e 50% di semi) condito con prezzemolo tagliato grossolanamente e aglio tagliato a spicchi senza anima, e in una parte di aceto di vino bianco.

Invasatele in dei barattoli di vetro con il tappo e, trascorsa una settimana, le olive dal gusto temperato dagli aromi, sono pronte per essere offerte come antipasto o come contorno per i secondi piatti.

Olive a Scabecciu_1Olive a Scabecciu_2Olive a Scabecciu_3Olive a Scabecciu_4

Solitamente vengono preparate a fine Settembre, quando avviene la prima raccolta delle Olive “pizz’e carroga”.

Precedente Moscardini con olive Successivo Linguine scampi e gamberoni

Lascia un commento